Progetto “Gli Alberi sul Territorio”

Mappatura e creazione di percorsi botanici nei parchi di Novate Milanese

Realizzato da UTE – Università della Terza Età di Bollate, Garbagnate, Novate in collaborazione con il Comitato Parchi e Giochi Bimbi di Novate

La storia

Il progenitore del progetto “Gli Alberi sul Territorio” nasce all’interno dell’Università della Terza Età (UTE) con il corso “Alberi: Conoscerli per Riconoscerli”, tenuto a Novate e a Bollate nell’anno 2014-2015, quindi a Garbagnate l’anno successivo.

Durante lo svolgimento del corso, il Lions Club Bollate Le Groane (fondatore di UTE) hanno espresso interesse per la mappatura di tutti gli alberi delle strade e dei parchi di Arese, per la creazione di percorsi botanici con cartellini identificativi delle molteplici specie di alberi. Il progetto è stato portato avanti congiuntamente con la locale università UNI-TER di Arese, “per conoscere e riconoscere il cuore verde della nostra Arese”, ed ha ricevuto l’attivo supporto della locale Amministrazione. Il progetto ha portato alla creazione di percorsi botanici per tutte le strade e i parchi, quindi al posizionamento di cartellini identificativi su ben 500 alberi e alla creazione di un sito internet dedicato al progetto denominato Gli Alberi di Arese.

Questa prima esperienza di creazione di percorsi botanici ha avuto un seguito nel 2016-2017 a Bollate dove, in collaborazione con i Gruppi di Cammino, con il motto “cammina fra gli alberi e vivi meglio” si è realizzato un analogo progetto nel locale Parco Martin Luther King (dietro il Cimitero).

Il progetto Gli Alberi sul Territorio

Partendo dall’esperienza maturata e dall’interesse che si è creato con le iniziative di Arese e Bollate, il passo è stato breve per iniziare un progetto simile tramite un corso dell’UTE. Si è scelta la sede di Novate per ragioni logistiche e individuati due parchi rappresentativi.

Al progetto si è unito il Comitato Parchi e Giochi Bimbi, realtà presente sul territorio di Novate Milanese.

Scopo e contenuti del corso e del progetto

Riconoscimento e mappatura degli alberi in due parchi del territorio di Novate e creazione di percorsi botanici con etichettatura degli alberi ad utilizzo delle scuole e di tutti i cittadini. Lo scopo è di far conoscere il patrimonio del verde pubblico e, attraverso la conoscenza, incrementare la consapevolezza del bene cittadino ed il suo rispetto, godendone e usufruendone. Inoltre il lavoro sul territorio consentirà di fornire feedback e input all’Amministrazione Comunale per il mantenimento ed il miglioramento del verde pubblico.

Il progetto è iniziato nell’anno accademico UTE  2016-2017 con una lezione in aula di richiamo su argomenti di botanica (dispense scaricabili da questo sito in News e Articoli). Sono quindi seguite le uscite ufficiali in autunno e in primavera, frammezzate da uscite di tre gruppi che hanno abbozzato i tre percorsi botanici (1 nel Parco Donatori del Sangue; 2 nel Parco Polì) in vista della stesura finale che è stata fatta nella primavera del .2017.

Al termine del corso il 18 ottobre 2017 a Villa Venino si è tenuto un incontro pubblico rivolto a tutta la cittadinanza, con la presenza dell’Amministrazione Comunale nelle persone del Sindaco Sig. Lorenzo Guzzeloni  e della Vice-Sindaco/Assessore all’Urbanistica Sig.ra Daniela Maldini, per presentare i risultati del lavoro, sia i percorsi botanici che gli input per l’Amministrazione, seguito dalla posa della targhetta identificativa sulla Farnia (Quercia) in Piazza Ambrogio Fumagalli, di fronte all’ingresso di Villa Venino.

Il progetto è continuato nell’anno 2017-2018 sempre a Novate, con la mappatura, etichettatura e input per l’Amministrazione, al Parco Brasca (parco sul retro al Municipio, tra via Vittorio Veneto e via Bertola) e al Parco di via Baranzate, in collaborazione con il Comitato l’Altra Novate. Le targhette sono state poste sugli alberi nella primavera del 2018.

Nell’anno accademico UTE 2018-2019 il progetto continua con il parco centrale storico di Novate: il Parco Ghezzi.

Giovanni Regiroli

Biologo

Presidente e Docente di UTE

Oltre ai percorsi botanici dei Parchi di Novate e alle dispense del corso UTE “Alberi”, nei Download si trovano 2 documenti aggiuntivi:

  • il documento presentato all’Amministrazione Comunale di Novate, contenente l’attuale stato di degrado del patrimonio arboreo di Villa Venino e alcuni suggerimenti operativi per sanarlo, rivalorizzarlo, programmare la manutenzione,  al fine di tornare alla bellezza e alla funzionalità che aveva 10 anni fa. Inoltre viene evidenziata la necessità che il Giardino sia un tutt’uno con la Villa, creando così una sinergia nelle manifestazioni/ eventi/ mostre che vengono effettuate o realizzate nella Villa;
  • il percorso botanico alla grande aiuola centrale della Solvay di Bollate, ricca di specie arboree e arbustive. Progetto realizzato da UTE con l’attiva collaborazione della Solvay.